Articolo 1 Definizioni

1. Se non diversamente richiesto o previsto in virtù di specifiche disposizioni, i seguenti termini in "Condizioni generali di trasporto internazionale per passeggeri e bagaglio di Hainan Airlines Co., Ltd." (di seguito denominate "Condizioni") hanno i seguenti significati:

1.1 "Convenzioni" si riferisce, secondo lo/gli strumento/i usati per la stipula del contratto, alla "Convenzione per l'unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale" firmata a Varsavia il 12 ottobre 1929 (di seguito denominata "Convenzione di Varsavia"), alla "Convenzione di Varsavia e successive modifiche a L'Aia", firmata a L'Aia il 28 settembre 1955 (di seguito denominato "Protocollo dell'Aia") e alla "Convenzione per l'unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale", firmata a Montreal il 28 maggio 1999 (di seguito denominata "Convenzione di Montreal"):

1.2 "Trasporto Internazionale" indica, a meno che non sia diversamente stabilito dalle Convenzioni, il trasporto in cui il punto di partenza o la destinazione o eventualmente la località di scalo, indipendentemente dagli scali intermedi o dai cambi di aeromobili, non si trova all'interno dei confini della Repubblica Popolare Cinese in base al contratto di trasporto stipulato dalle parti.

1.3 "Vettore" indica la compagnia aerea di trasporto che emette il biglietto, trasporta o si impegna a trasportare il passeggero indicato sul biglietto e il suo bagaglio.

1.4 "Code-sharing" o "Voli in code-share" significa che un vettore utilizza il proprio numero di volo sull'aeromobile di un altro vettore operativo o che diverse compagnie aeree usano il proprio numero di volo sullo stesso aeromobile, secondo accordi.

1.5 "Vettore contraente" indica un vettore il cui codice digitale appare sul tagliando passeggeri del biglietto.

1.6 "Hainan Airlines" è l'abbreviazione di Hainan Airlines Co., Ltd.

1.7 "Norme di Hainan Airlines" indica le norme (comprese tariffe e condizioni applicabili del biglietto) legalmente formulate e pubblicate da Hainan Airlines allo scopo di gestire i propri passeggeri e il trasporto del loro bagaglio, che saranno in vigore una volta emesso il biglietto.

1.8 "Agente autorizzato alla vendita" indica un agente di vendita che è stato nominato dal vettore per rappresentarlo nella vendita di titoli di trasporto aereo e, avendo ottenuto la sua autorizzazione, per altri vettori.

1.9 "Passeggero" indica qualsiasi persona fisica non facente parte dell'equipaggio che deve essere trasportata o che è stata trasportata da un aeromobile con il consenso del vettore.

1.10 "Bambino" indica qualsiasi persona fisica la cui età è superiore a due (2) anni e inferiore a dodici (12) anni alla data di inizio del viaggio.

1.11 "Neonato" indica qualsiasi persona fisica la cui età è superiore a quattordici (14) giorni e inferiore a due (2) anni alla data di inizio del viaggio.

1.12 "Biglietto" indica un documento in corso di validità venduto o approvato e garantito dal vettore o dal suo agente autorizzato, sia esso in formato cartaceo o elettronico. Un biglietto cartaceo è la ricevuta del cosiddetto "biglietto" e dello scontrino del bagaglio, rilasciato dal Vettore o dai suoi agenti autorizzati. Un biglietto cartaceo contiene informazioni, incluse le condizioni del contratto di trasporto, dichiarazioni, avvisi, e il tagliando passeggero e di volo. Un biglietto elettronico è una sostituzione elettronica di un biglietto ordinario cartaceo.

1.13 "Biglietto elettronico" è una sostituzione di un biglietto cartaceo, per cui le informazioni del biglietto cartaceo sono memorizzate nel database del sistema sotto forma di dati elettronici, e serve come prova di vendita, accordo e trasporto.

1.14 "Ricevuta dell'itinerario" indica un documento cartaceo che contiene informazioni come nome del passeggero, itinerario, tariffa, ecc.

1.15 "Biglietto congiunto" indica un biglietto emesso a un passeggero congiuntamente a un altro biglietto, insieme al quale costituisce un unico contratto di trasporto.

1.16 "Tagliando passeggero" indica la parte del biglietto cartaceo che è contrassegnata come tale e che deve essere conservata dal passeggero.

1.17 "Tagliando di volo" indica la parte del biglietto cartaceo che riporta la notazione "valida per il trasporto", che indica che tale tagliando di volo è utilizzato per il trasporto tra due luoghi designati.

1.18 "Giorni" indica i giorni di calendario, compresi tutti i giorni della settimana. Fermo restando che, per quanto riguarda le notifiche ai passeggeri, non si terrà conto del giorno d'invio della notifica, e che, per quanto riguarda la determinazione del periodo di validità del biglietto, non verrà contato il giorno della sua emissione o il giorno dell'inizio del volo.

1.19 "Bagaglio" indica gli articoli trasportati da un passeggero, che lo stesso può indossare, utilizzare, o di cui necessiti per conforto o utilità in relazione al viaggio. Se non altrimenti specificato, il termine comprende sia il bagaglio registrato sia quello a mano del passeggero.

1.20 "Bagaglio registrato" indica qualsiasi bagaglio accettato in custodia dal vettore e per il quale il vettore ha rilasciato uno scontrino.

1.21 "Bagaglio in cabina" indica qualsiasi bagaglio del passeggero diverso da quello registrato, che rimane in custodia del passeggero.

1.22 "Targhetta per bagagli" si riferisce all'etichetta che identifica il bagaglio e il documento che permette al passeggero di reclamare il bagaglio registrato.

1.23 "Scontrino del bagaglio" indica il documento rilasciato dal vettore unicamente ai fini dell'identificazione del bagaglio registrato.

1.24 "Bagaglio in eccesso" si riferisce alla parte del bagaglio che supera la franchigia bagaglio gratuita calcolata per peso o pezzo.

1.25 "Scali concordati" indica luoghi indicati sul biglietto o sugli orari del vettore come punti di sosta programmati lungo l'itinerario del passeggero.

1.26 "Sosta" indica un'interruzione volontaria del viaggio da parte del passeggero in uno scalo situato tra il punto di partenza e la destinazione, concordata in anticipo con il vettore.

1.27 "Danni" si riferisce a lesioni personali o morte di un passeggero derivanti da, causati da o in relazione al trasporto fornito dal vettore, smarrimento o altri danni derivanti dalla distruzione, smarrimento o danneggiamento del bagaglio.

1.28 "Tariffa normale" indica la tariffa massima stabilita per il servizio di Prima classe, Business class o Economy class durante il periodo di applicabilità, incluse le tariffe corrispondenti dei biglietti per bambini e neonati.

1.29 "Tariffa Speciale" si riferisce a tariffe diverse da quelle normali.

1.30 "DSP" significa Diritti speciali di prelievo come definito dal Fondo Monetario Internazionale.